accedi   |   crea nuovo account

Sfuggendo ad un acquazzone un monaco errante si rifugia in una casa del Te dove incontra la geisha Fior di loto

Di fango il giorno
Scaldo la mia bocca
Prima vera in Te

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anna G. Mormina il 16/10/2009 10:42
    ... madre Terra, non resta mai inerme, scalda e prepara con Amore la Primavera che nascerà in noi!... bello bello bello!... bravo Vincenzo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0