username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Pelle d'orso

C'è del freddo nella pelle nelle ossa
da quando sei partito per quel lungo viaggio
mi hai lasciato una coperta
di pelle d'orso
in cui mi avvolgo
ogni sera
davanti al caminetto
guardando fissa le scintille del legno arso
che come stelle cadenti ricordano
la luce del tuo sguardo
Tornerai amore mio?
Nuovo, sempre nuovo amore?
Ricordo
gli amori usciti da quella porta
quanti si sono persi
quanti ho voluto perdere
Sto bene così, nella mia pelle d'orso
per ora
Ma so
che mai smetterò di cercare
quel brivido caldo
di mani carezzevoli che scivolano sulla pelle
e di occhi rapiti
in sguardi d'infinito

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anna G. Mormina il 17/10/2009 11:55
    ... un vero Amore, resta sempre nel cuore, non lo si può dimenticare...
    ... dolcissima poesia Giusi... brava!
  • Minalouche TS Elliot il 16/10/2009 19:45
    Bella poesia, anche se da animalista credo che la pelle d'orso sta meglio addosso al suo legittimo proprietario... nulla da togliere a te, eventualmente c'è il pile o altri tessuti tecnici che tengono molto molto più caldo
  • Anonimo il 16/10/2009 16:21
    malinconicamente stupenda.. mai smettero di cercare quel brivido caldo... in sguardi di infinito..
  • Giuseppe Tiloca il 16/10/2009 14:25
    Bellissima giusi... questa coperta e il fuoco che brucia... bravissima
  • Anonimo il 16/10/2009 13:34
    Soffrire per un amore perduto... ma lasciare aperta la porta del cuore è sempre bene!! Non ci si inaridisce...
    Bellissima Giusi, brava e con un filo di speranza...
    Un abbraccio
    Dani
  • anna rita pincopallo il 16/10/2009 11:46
    triste ma molto bella... è importante sperare sempre in nuove emozioni
  • Salvatore Ferranti il 16/10/2009 11:09
    il bisogno dell'altra persona non potrà essere sostituito dalla pelle d'orso, se non temporaneamente. una poesia malinconia... ma ben fatta
  • Vincenzo Capitanucci il 16/10/2009 10:53
    C'è un caminetto acceso... in quella pelle d'Or so.. brucia sul cammino delle Stelle... in un infinito viaggio...

    Un abbraccio.. scintillante Giù...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0