username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non per noi

Che lucenti prati verdi
sono nati dalla pioggia dei giorni scorsi!
Solo qualche settimana fa
il terreno era brullo
marrone
memore ancora del gran caldo d'Agosto
ma è bastato poco
per far tornare l'amore
tra quelle zolle!

Passeggio lungo il sentiero più asciutto
vicino al muretto
e mi compiaccio dell'opulenza
che traspare anche da sopra
persino il cielo è tornato ad essere se stesso
dopo il rituale turbamento!

Vedo due lumache
arrampicate sul muro a secco
ed una lucertola che sembra perplessa nel vedermi
- poi scompare tra le pietre lisce -

M'appoggio senza sedermi
- alberi d'ulivo a perdita d'occhio
e commoventi germogli
lungo il declivio -
in lontananza un paio di vacche
con la testa bassa
a brucare
- pensano sempre a mangiare loro... -

Quante primavere si succederanno ancora
tra questi tiepidi fossi
quante volte la vita sbancherà la morte
tra queste dolci colline
così care alla mia esperienza?

Quanti mutamenti
quante gioie
quanti lutti vedrà questo paesaggio
che ora - placido - mi si stende davanti?

Qualcuno tornerà alla vita
dopo che qualcun altro avrà sperimentato
la ferocia della sorte
ed il trambusto delle stagioni
sarà scandito da uomini e donne
che passeggeranno ancora
su questo sentiero vicino al muro!

12

3
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Marhiel Mellis il 21/10/2009 11:27
    Bella.. bella... hai colto immagini, le hai foderate con la tua sensibilità, rendendole uniche!
  • angela ambrosini il 16/10/2009 16:05
    bella
  • Don Pompeo Mongiello il 16/10/2009 12:10
    Le tue poesie sono veramente belle, ma forse un po' lunghette.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0