accedi   |   crea nuovo account

Il mangiatore di Fosco lo brusco lino

Non ti fidar
Te mi
chi sa mentir a se stesso

dopo aver semi divorato
inconsciamente
i mitici miti semi della sua anima

vuole uccidere
nei Tuoi occhi

il canto

del Tuo corpo immortale

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 17/10/2009 13:02
    meravigliosamente unica
  • giusi boccuni il 17/10/2009 12:07
    te... mi... nel gioco degli specchi... tu me, tu una parte di me... nessuno può uccidere la nostra anima, se non siamo noi a voler aprire la porta alla distruttività
  • Anna G. Mormina il 17/10/2009 10:54
    "... chi sa mentir a se stesso...", ci sono delle situazioni in cui, non vogliamo ascoltare la nostra Anima, e si riesce a mentire anche a se stessi...

    ... poesia che mi da modo di riflettere, pensare... molto bella!
  • Anonimo il 17/10/2009 10:01
    .. no.. non ti fidare..
  • alice costa il 17/10/2009 09:47
    ... splendida... eccezionale quel ".. chi sa mentir a se stesso..."... ma se il rapporto con la nostra anima non è sincero come sopravvivere?
    cinque stelle...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0