username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Inebriami del tuo profumo solare nel canto incantami

Futilità
le nostra vita ne è piena

non hanno alcuna utilità
per essere il nostro essere

abbiamo seppellito l’anima del nostro mondo sotto tonnellate di ri fiuti tossi ci

come ogni donna
se non sa d’esser amata
non canta

inebriami del tuoi canti incantami
incantami in un incantesimo illumina taglia le doppie punte dei miei lunghi

gioiosamente tristi capelli lunari

con il profumato divino nardo selvatico del tuo essere solare

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 17/10/2009 13:07
    bellissima Vincenzo..
  • giusi boccuni il 17/10/2009 12:01
    commovente, splendida
  • Anna G. Mormina il 17/10/2009 11:00
    ... l'Anima, come una donna che non si sente amata, non canta... cancellare tutto ciò che è superfluo, ascoltare solo il suo dolce canto... meravigliosa Vincenzo, grazie!
  • Kartika Blue il 17/10/2009 10:52
    bellissima!!
  • Tiziana D'Andrea il 17/10/2009 10:18
    molto particolare, sembra una poesia antica per le parole che hai usato e per come l'hai scritta.
    bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0