username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Universo sepolto

Riescono ancora le stelle a brillare
in questa foschia che annebbia
e non cresce più l' erba
nel vortice della mancanza.
Le sbarre delle prigione bruciano
controllando gli occhi di tutti
e l' universo sepolto
ricresce per morire ancora.
Johnny è morto
quando è morto l' amore,
la sua metà,
il suo altro pezzo di galassia,
e credo che siano tutti destinati
a quella fine
se dovesse succedere una cosa simile.
Oggi mi sono colpito,
colpito così forte
che non sembrava neanche
di essermi fatto male,
il coraggio non manca, ma
a volte
è virtù screanzata e folle.
La paura, a volte cè,
proprio dell' universo sepolto
proprio perchè se arrivasse
nessuna emozione
vivrebbe alla luce del sole.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Dolce Sorriso il 21/10/2009 22:49
    profonda e bella poesia
    piaciuta
  • giusi boccuni il 17/10/2009 12:34
    Intensa la tua poesia... la paura, in certi casi, è un'emozione saggia... quando muore un amore, muore certamente una parte di noi, ma non serve a nulla colpirsi, bisogna accettare di attraversare il dolore di una perdita per poter rinascere nuova mente, proprio come le stelle che muoiono e nascono infinita mente...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0