username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Occhi

Su un letto bianco
di una stanza buia
sono sdraiato
solo uno spiraglio
lasciato dalla porta socchiusa
mi fa a stento percepire
che al di là esiste un mondo
con una mano sotto il cuscino
vago senza pace
tra città rumorose e spoglie colline
ho fatto mia questa stagione
anche se ancora
non fino in fondo
poi mi allungo
a tentare viaggi più ampi
e penso agli occhi
i tuoi
toccandomi con le dita i miei
accarezzando i miei
tastando le ciglia
aprendoli e chiudendoli a ripetizione
per vedere ad intermittenza
la stesso sottile lama di luce...
Ho un desiderio nuovo adesso
vorrei...
Te lo dico...
che tu mi prestassi i tuoi occhi!
se un intero giorno ti sembra troppo
che sia almeno per un'ora
che io possa guardarci attraverso
per vedere quello che tu oggi vedi
per scoprire le meraviglie che t'appartengono
prestami i tuoi occhi
non essere avara
che io veda come tu vedi
perchè hai sofferenze
che solo loro conoscono
hai tesori chiusi a chiave in quelle pupille!
Prestami i tuoi occhi
non voglio comprarli
che io vada a passeggio con loro
anche per un solo pomeriggio!
E che importa se pioverà ...
Prestami i tuoi occhi
fallo presto
non è una richiesta
è una preghiera
perchè per una volta
chiudendoli
io possa sognare
al tuo posto
e in quel sogno
invitare la tua anima a ballare

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 14/06/2010 22:05
    Il finale è emozionante, molto bella Salvatore, mi piace.
  • Cinzia Gargiulo il 18/10/2009 23:31
    Vedere il mondo con gli occhi di qualcun altro anche solo per poco tempo.
    Molto bella!
    Ciao...
  • luisa berardi il 17/10/2009 18:24
    sei davvero bravissimo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0