username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non omnis

E sarò la musica che ascolti
sarò il vento forte
sarò l’aria nei tuoi polmoni
la terra sotto i tuoi piedi.
Sarò un poco di calore che ti sfiora
un po’ del profumo di un fiore.
Sarò lì nel mezzo quando guardi più lontano
non mi vedrai ma ci sarò.
E poco sarò ma sarò tanto.

Chi può dire a che cosa presteremo
i nostri atomi,
singole particelle di noi,
e in quale angolo di mondo
arriveranno
trasportati dai venti,
e a chi?

E chi può dire di che cosa hanno fatto parte,
di quali altri luoghi
e tempi
e di chissà quali Uomini
della Storia?

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Tim Adrian Reed il 25/12/2010 20:30
    Un pensiero molto profondo che condivido. E saremo tutti nuova vita, nuova essenza, parte del passato, del presente, del futuro, del tutto... da quando ero bambino riflettendo mi sono convinto che non si smette mai di essere parte di qualcosa. Complimenti per la tua poesia.
  • Salvatore Cipriano il 10/10/2010 13:21
    Questa poesia meriterebbe molto più di due commenti, io per conto mio faccio la mia parte.
  • Salvatore Ferranti il 26/10/2009 10:19
    meravigliosa
  • luisa berardi il 17/10/2009 20:23
    è semplicemente bellissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0