PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La confusione di te

faccie
ricoprono le pareti della mente mia
corrono distratte
distruggendo gli argini dei miei pensieri
scompaiono
come ombre minacciate dalla luce
e riappaiono
come lucciole dopo notti festose

Parlano, gridano, bisibigliano tutte
in un sonno assordante senza ricordi
cadono
nel baratro della mia mente
e si insinuano
nei pensieri piu occulti
distruggendo tutto all'infuori dell'unica certezza


i pensieri dilagano
incendiando i sensi
ricreando sensazioni
forse una volta appena provate
sapendoti qui
in questa nostra citta
che rende ogni giorno l'alba piu vecchia
ti prego
lasciami respirare sulla tua bocca

Coloro i disegni tracciati dall'animo mio
immaginando di averti accanto
ma non so perchè
ad ogni risveglio trovo
sempre e solo la confusione di te.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 31/03/2010 09:47
    Mi è piaciuta tanto... La confusione e la sregolatezza che può dare l'amore non è comparabile a nulla... Complimenti!
  • Anonimo il 07/03/2009 11:28
    un po' contorta ma premio la fantasia, la complessità e la modernità di questa poesia. bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0