username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ode a Garcia Lorca

Ho letto e non so giudicare.

Ho letto del tuo pianto
e della luna,
delle torri
e delle colombe,
e non so guardare.

Ma sento la ruota
e le farfalle, sento
il tornado
dell'Andalusia.

Sento il vascello bianco
veleggiare lento
tra il pianto
e la luna.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Verdiana Maggiorelli il 11/11/2010 19:24
    La parola "Ode" mi sembra eccessiva, visto che parti con
    con un colpo di freno...
    Comunque la tua poesia è semplice, onesta, pulita, fresca.
  • Solo Commenti il 16/03/2010 19:38
    Onesto versiloquio, dietro al quale si nasconde un deposito di suggestioni, vecchie immagini. Federico è il catalizzante di passaggio che dà loro corpo.
  • Anonimo il 20/10/2009 18:52
    Amo Garcia Lorca la sua passionalità e il suo colore intenso.
    Mi è piaciuta questa tua dedica, si percepisce mentre si legge la tua poesia che conosci il suo scrivere.
    Complimenti
    Ciao
    Angelica
  • Anonimo il 18/10/2009 16:05
    Bella.
  • loretta margherita citarei il 18/10/2009 15:21
    federico il grande, poeta che amo e del quale ho moltissime sue raccolte, bella dedica
  • Anonimo il 18/10/2009 14:34
    mi complimento per le letture fatte dal Corbo; Garcia lorca è un poeta davanti al quale non si può restare indifferenti. io stesso, molto sgarbatamente, mi servo dell'intonazione di questo poeta per comporre.
  • Anonimo il 18/10/2009 14:10
    bravissimo... emozione di poesia..
  • Anonimo il 18/10/2009 14:08
    La maestria stà nel far sentire... provare... a chi ti legge...
    Bella, Vincenzo
    Un bacio
    Dani
  • Vincenzo Capitanucci il 18/10/2009 14:08
    Bellissima Vincenzo... un vascello di luce... veleggia fra il pianto ed una luna illuminata...
    Si può riassumere... in queste poche parole... la vita.. di questo grandissimo Poeta...
    Sono Spagnolo fino al midollo... ma odio chi è Spagnolo per essere Spagnolo... un Cinese mi è più vicino... aggiungerei oggi come oggi... un Cinese Taoista... lol..
  • giusi boccuni il 18/10/2009 13:17
    ... non so guardare... ma sento... ecco cosa può fare la poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0