PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una rosa.

Prendi una rosa ed esponila ai venti.
I suoi petali avvizziranno,
saranno dispersi, calpestati.
Non ce ne sarà uno degno d' eseere raccolto.
Nessuno piangerà per la sua bellezza che fu.
Nessuno ricorderà che in un giardino
il suo cuore rosso era un fuoco
che brillava, che scaldava.
Non era una regina. Era solo
un fiore che dava gioia.
Perché non l'avete protetto?

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0