accedi   |   crea nuovo account

Rodere di tarli

Un sorriso beffardo
sulle labbra del ragazzo
e sulle labbra del vecchio un ghigno.
Come due fiori
dissetati dalla stessa mano,
uno cominciò a sfiorire
quando l'altro mostrò il suo tripudio.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 20/10/2009 21:01
    BEllissima, bravo
  • Anonimo il 19/10/2009 12:46
    bellissima complimenti per lo stile e l'esposizione del contenuto... brevi versi, intensi, taglienti... paragone ben costruito che si snoda armoniosamente nel dualismo vecchio... giovane... immagini bucoliche che racchiudono in una melodia di intento alti significati filosofici... che percorrono inesorabilmente il corso dei tempi
  • cesare righi il 19/10/2009 11:13
    Fantastica, Vince super commento!
  • Vincenzo Capitanucci il 19/10/2009 09:31
    Bellissima Len... succede anche... nello stesso Essere...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0