accedi   |   crea nuovo account

Verso d'amore verso l'amore

Impenitente debito avverto
nei tuoi confronti,
Amica!
Incolmabile nel vuoto
di cose mai scritte,
mai dette o pensate,
oppur di quelle
ancor più gravi,
tralasciate
per finir dimenticate.

Eppur non chiamai io
la tua venuta!
Ignorando l'esistenza
di tal dama dai mille volti
non fui io a cercarti,
non fui io a volerti...

Ma or che t'ho amata,
come persistente scroscio sul capo
il mio debito langue;
e nel vano ardire
di colmar mio sentire
dono a te questo,
mia diletta Parola.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Chirio Giocoliere del Verbo il 16/03/2010 21:33
    l'unico amore a cui riesca a rendere omaggio... e non sempre.
  • Don Pompeo Mongiello il 08/11/2009 20:29
    Veramente piaciuta! Bravo
  • Anonimo il 03/11/2009 03:14
    che miracolo aver il dono della Parola...
    grazie mi piace questa tua Poesia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0