accedi   |   crea nuovo account

Fili nuovi al mio ricamo

Stanco
di fiato e voce
è questo viverti
tra le rincorse di stagioni
lasciate appese

Dove tutto scompare
rimanendo ancora uguale
- negli occhi di clessidre
mai capovolte -

Orfana di cielo
è quest’ aria che respiro
e dietro le tue persiane
cieca è luna a vegliarmi la notte

Muta
di fiato e voce
è questa pietra incastonata al cuore
che si riflette d’ombra nel tuo sguardo

Busserà di vento nuovo alla mia porta

E tra le mie ali
- e il volo atteso -
poserà fiori di cristallo
che sorrideranno al sole

Vento, asciugherà gli strappi
lungo i fianchi del mio cammino

poserà - fili nuovi
al mio ricamo. -

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0