username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Molecola

Energumeno del nulla
intorno a te
si radunano
i perchè. Vibrisse adirate
si chiedono
perchè e come: tutto
il significato
del cosmo
mi è davanti,
lo guardo
e lo sguardo
attraversa
i corposi atomi,
giocattoli o Colonne d'Ercole.

Mi vedo
nudo
insana vertebra
urlante molecola
feconda
nitida.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 07/09/2010 15:10
    Scusa la franchezza, ma questi tuoi versi sanno di artificioso. C'è una ricerca della frase ad effetto che, a mio modesto parere, impedisce loro di avere quell'anima che essi reclamano. Spero di leggere qualcosa di tuo, in un prossimo futuro, di più godibile.

    un cordiale saluto.
    alessandro
  • Maria Rosa Cugudda il 07/09/2010 12:40
    originale e valida, molto apprezzata!
  • rea pasquale il 17/04/2010 15:43
    Richiama un tema molto interessante.
    Bravo.
    Un saluto
  • Giovanna Lorusso il 29/10/2009 10:13
    mmmm, molto carina!
  • Anonimo il 21/10/2009 21:03
    Bella.
  • Dolce Sorriso il 21/10/2009 12:54
    wow... piaciuta
    piena di fascino...
    bella
  • Anonimo il 21/10/2009 12:32
    L'uomo molecola nuda dispersa nel cosmo, piccola cosa nell'infinito, ma immenso nella sua piccola natura. Uomo filosofo con i suoi perchè, che sa e vuole captare con le sue vibrisse i significati del cosmo, le altre molecole come lui disperse. L'uomo s'adira, urla se ferito, se illuso. Complimenti, ciao
  • Salvatore Ferranti il 21/10/2009 09:54
    affascinante poesia. bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0