PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sussurro alla sera

Permettimi di ascoltare
quel respiro
che inebria d'immensità,
le fatue ombre di luce
che ricadono esauste,
sul colle all'orizzonte

Risuoneranno stanotte
le strofe che intonano
il tuo inno infinito,
mentre valli e venti
vanno posandosi
sul tuo volto d'argento

Ascolto nubi lontane
sfumate di miele,
coronare di rimpianti
il volgersi
dell'ora più tarda,
e gigli solitari
inchinarsi
alla brezza tenue
della sera..

Eppure,
i nostri respiri
hanno un incedere
rotto dall'immenso,
quando alle luci
della prima alba,
volgono l'uno
al passo dell'eterno,
laltro
al passo della vita.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 16/05/2007 20:57
    Che bella serata, bravo mi è piaciuta tanto, complimenti
  • ELIO RIA il 14/10/2006 12:53
    Permettimi di ascoltare quel respiro che inebria di immensità... stupendi versi. Bravo. votata con nove.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0