accedi   |   crea nuovo account

Stelle cadenti

Quanti desideri vengono espressi in vostro onore,
stelle cadenti che andate ad esaurire la vostra energia
verso destini crudeli.
Quanto era bello brillare nel cielo e regalare
sogni a cui aggrapparsi in quel tuffo nell'ignoto,
che è la vita.
Scie palpitanti come battiti impazziti di cuori inquieti,
in quel precipitare trascinano speranze che inevitabilmente
si vanno a frantumare lasciando solo
crateri nell'anima.
Impatti che fanno tremare.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 30/08/2015 04:45
    apprezzata... complimenti.

3 commenti:

  • Anna G. Mormina il 24/10/2009 11:14
    "... Quanto era bello brillare nel cielo...", bello questo verso, bella poesia!
  • Anonimo il 22/10/2009 13:55
    molto lieto di conoscerti, grazie del tuo commento. i desideri padroni delle stelle, scelgono tra i viventi, facendo brillar le menti e positivamente creano amori, poi bisognerebbe gestirli, impresa ardua. ciao Salva.
  • Ruben Reversi il 22/10/2009 12:57
    DOLCE ANNARITA MI RIPORTI NELL'ANIMA IN TEMPO D'AMORE E DEL DISINCANTO,
    CHE IO ANCORA INNAMORATO VIVO! BRAVA BACIO RUBEN

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0