username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le parole di dentro

Ci son parole nella vita,
che sai,
nascono in uno sguardo innocente;

ci son parole che sussurri contro
un mondo assurdo,

per vomitare rabbia e per dire basta!

Parole che affoghi in un pianto sommesso,
e che strappi come pagine inutili;

parole che taci,
quando non vuoi far soffrire,
e ti trascini nel vuoto, ingoiando
il dolore;

Ci son parole che non sai,
per dare un nome al vuoto che hai
e dare un volto al dolore che hai dentro!

Ci son parole che non pronuncerai mai,
perche' vorresti solo...

Dimenticarle!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Antonietta Mennitti il 24/10/2009 18:50
    La ringrazio vivamente del suo commento Sig. Mastrogiovanni; le parole possono ferire più di un gesto ed e' a volte preferibile non pronunciarle, perche' potrebbero essere interpretate impropriamente! Ecco perche' a volte ci si chiude in noi stessi.
  • Ugo Mastrogiovanni il 24/10/2009 17:21
    Il termine "Parola", dal latino popolare -paraula- e da quello antico -parabola-, racchiude un'ampia scelta di suoni articolati, utilizzati per esprimere nozioni generiche o specifiche. Essa prende il suo vero significato inglobata nel contesto del nostro discorso. Con i suoi versi, articolati e scorrevoli, Antonietta Menniti è riuscita a porre della parola l'accezione linguistica più appropriata, dandone una descrizione analitica lirico sentimentale. Probabilmente Menniti ha voluto anche ricordarci che la Parola di Gesù si esprime sotto forma di parabola, i vero significato del termine stesso.
  • Giuseppe Bellanca il 24/10/2009 02:10
    Quando si soffre nella nostra mente circolano tante parole, confuse, ricche di rabbia, delusione, l'angoscia che ti assale spesso ti assorbe rendendoci muti in noi stessi rimurginando il male che c'è dentro... solo il silenzio raccoglie il dolore... Sofferta, ricca d'emozioni...
  • Antonietta Mennitti il 23/10/2009 19:55
    Essendo molto sensibile... non le esterno... per non cadere in un pianto sommesso. Grazie del commento AMICO!
  • Antonio rea il 23/10/2009 19:50
    Bella poesia, stupende parole, .. anche non dette. Brava.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0