username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non chiamarmi

Non chiamarmi sono stanca
Lasciami così come un soprammobile dimenticato
coperto dalla polvere degli anni
che come macigni pesano sulle spalle
Solo così spero di riposare
immersa nei ricordi tristi e lieti
ora confortata solo dal sorriso
di un bimbo di porcellana,
soprammobile come me

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Sergio Fravolini il 20/03/2011 13:26
    Molto bella. Mi piace.

    Sergio
  • Anonimo il 24/10/2009 20:20
    soprammobile è colui che non ha la voglia di ascoltare. Tu ascolti il tuo cuore, Brava
  • Anonimo il 23/10/2009 14:41
    La stanchezza a volte provoca apatia, disinteresse per ciò che accade intorno e si preferisce rimanere in un angolo tra la polvere di oggetti dimenticati in balia dei ricordi.
    Poi però passa.
    Piaciuta
  • Aedo il 22/10/2009 23:38
    E invece il richiamo della tua suggestiva poesia è giunto sino a me...
    Ciao
    Ignazio
  • Anonimo il 22/10/2009 19:23
    Vorrei tu fossi come il vetro su cui l'acqua scorre e non attecchisce... molto bella
  • Salvatore Ferranti il 22/10/2009 17:05
    molto bella
  • loretta margherita citarei il 22/10/2009 16:50
    forza la vecchiaia è uno stato fisico e basta, baci
  • Fiscanto. il 22/10/2009 16:31
    Quanta tristezza in questa poesia...! Ma anche tanta dolcezza! Bella la poesia, ma non il tuo stato d'animo. Rinasci alla vita, Anna Maria!
  • Francesco Giofrè il 22/10/2009 16:05
    non soffocarti con la polvere
    aspira il marciume
    e risorgi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0