accedi   |   crea nuovo account

Le parole del cuore

Sentirmi piuttosto bene, avere la mente sgombra
e le idee chiare.
Un vero e proprio vulcano
di fantasia e voglia di agire.
Abbracci di fuoco come
carboni ardenti, con occasioni
da non perdere, e le notti:si ardono ancora.
Un amore in pole position.
Sentirmi accondiscendente più del solito
pronta a cambiare
qualsiasi questione, con grinta
da vendere, dare sostanza a corpo e progetti
e trasformare i sogni in realtà, con decisioni
rapide e tempestive.
Chissà se riuscirò, oppure mi attaccherò
all'oggetto d'amore come un
francobollo della posta prioritaria
sulla busta, magari anche in modo
asfissiante, ma sempre devotissima,
nei confronti dell'uomo amato.
Mi assalgono timori e insicurezze
e una certa ironia, sulle proprie
capacità, sul proprio fascino,
cosi mi ritrovo per fare da spalla
ad altri.
Ma nell'intimità però non offro
solo la spalla, ma tutto il resto
del corpo, con devozione e
amore all'uomo che amo...

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • claudia checchi il 08/10/2010 14:52
    Grazie alessandro, del tuo commento è davvero molto gradito...
    claudia.
  • Anonimo il 08/10/2010 11:51
    Pezzo di diario, di buona fattura. Ma niente a che vedere con la poesia.
  • claudia checchi il 28/10/2009 16:41
    grazie... antonietta... e a te... delfino simpatico... tanti kiss... da tisky..
  • Donato Delfin8 il 27/10/2009 17:58
    Piaciuta Tisky
  • Antonietta Mennitti il 24/10/2009 16:28
    Bellissima! Brava.
  • claudia checchi il 22/10/2009 17:26
    Grazie... Ugo.. mi hai fatto un commento talmente bello che mi ha commosso.. con stima e affetto sincero... claudia.
  • Ugo Mastrogiovanni il 22/10/2009 16:56
    Versi di rivalsa contro un capriccioso destino; la volontà di ritrovare il bene e la gioia di vivere nell'elargire il bene, senza riserve, in tutte le sue forme lecite. Claudia Checchi apre il suo cuore alla riscossa. In questi accorati e sinceri versi dedica un inno a se stessa, alla sua volontà forte di donna, madre e moglie. Il suo canto è commovente, ma bello ed augurale.
  • claudia checchi il 22/10/2009 16:41
    grazie loretta... un saluto... claudia..
  • loretta margherita citarei il 22/10/2009 16:32
    francobollo prioritario, passionale discretamente

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0