username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Una bomba d’eternità

Ho scavato
così tanto
la mia terra

con le unghie
delle mani

da oltrepassare
di slancio

il fondo
della mia tomba

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Giuseppe ABBAMONTE il 24/10/2009 01:44
    Di slancio oltrepassi il fondo e, così facedo, ti lbri nel cielo.
    Uno slancio che nulla potrà fermare. neppure la fisica o la mortalità.
    Una vera "bomba" d'eternità.
    Ciao Vincenzo e... che nessuno fermi il tuo slancio!
    Giuseppe
  • Aedo il 23/10/2009 23:43
    Poesia meravigliosa: si va oltre il tempo. Bravo!
    Ignazio
  • giusi boccuni il 23/10/2009 21:11
    bellissima, in questo rapporto continuo ed intimo di rimestaggio della propria terra-vita-anima, lavorata così tanto da superare il terreno rapporto con la terra stessa e con le cose terrene, ragazzi si vola...
  • Giuseppe Bellanca il 23/10/2009 15:40
    Una lotta continua per la sopravvivenza contro tutto e contro tutti oltre i confini dell'eternità...
    Nella sua brevità, incanta...
    Sempre più bravo...
    Ciao Vincenzo.
  • Samuele Scagliarini il 23/10/2009 15:04
    Non c'è paura né preoccupazione nella morte, se della Vita hai assaporato ogni istante... molto bella, e formalmente impeccabile.
  • Anonimo il 23/10/2009 14:47
    scavalcare la morte per raggiungere il traguardo della vita
    stupenda
  • Anna G. Mormina il 23/10/2009 14:26
    ... combattendo, con le mani e unghie, si vince anche la morte!
    Bellissima Vincenzo!!!!
  • Anonimo il 23/10/2009 13:25
    Particolare, fa riflettere. La tomba come fondo di un'anima ferita e annientata dalla vita, un'anima sola che ha paura di affacciarsi al mondo, un uomo che scava dentro se stesso e fa precipitare l'anima in un abisso. Complimenti, ciao
  • Patty Portoghese il 23/10/2009 11:49
    Scrivi come sempre sentimenti così profondi in poche righe. Bella.
  • Salvatore Ferranti il 23/10/2009 11:13
    come sempre, versi molto audaci... che vanno oltre... in ogni senso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0