accedi   |   crea nuovo account

Il pagliaccio del circo Orfeo

Solo
un'anima profondamente
triste

capitolando

completa mente
in se stesso

può
donarti
il senso
del riso

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • giusi boccuni il 23/10/2009 21:01
    ad Orfeo manca Euridice? forse per questo è triste e non ride? ma solo chi sa piangere sa anche veramente ridere di cuore...
  • Giuseppe Bellanca il 23/10/2009 15:19
    Chi si ricorda di Alighiero Noschese?
    non era un pagliaccio ma con i suoi mille volti ci donava infinite risate
    ma quello che aveva dentro lo sapeva solo lui
    e poi sappiamo come finì.
    Nel cuore di chi fa ridere spesso si nasconde tanta tristezza...
    Bravo Vincenzo ad averlo ricordato... ciao
  • cesare righi il 23/10/2009 15:07
    indovinatissima Vince, non ricordo chi e dove, rammento solo che era una notte fredda, eravamo seduti vicini ad un fuoco in riva al mare e ci stavamo divertendo come pazzi quando un ragazzo disse: sapete chi sono gli esseri più tristi?
    I pagliacci. Nessuno si divertì più e tutti lo mandammo a quel paese.
    Tu in questa poesia spieghi il perchè sanno far ridere.
  • Anna G. Mormina il 23/10/2009 14:31
    ... e lui ride di se stesso, della sua stupida, inutile tristezza...
    Splendida Vincenzo!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0