username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

In ricordo

La montagna
diventata d'improvviso veloce fango
poi fiume nero
ha invaso case
sommerso macchine
riempito le stanze
seppellendo corpi ignari
facce sbalordite
che sono scoppiate in morte
tutto è sepolto
dove c'erano strade
adesso vedo solo un colore
quello scuro della terra impastata
a tutto quello che nella discesa
è riuscita a trasportare
il sole complice
l'ha resa cemento
cosicchè ora è più difficile scavare
c'è chi usa pale
chi si fa strada a colpi di piccone
chi semplicemente utilizza le mani
perchè c'è ancora un figlio
sotto quel muro
c'è un padre sepolto sotto quelle travi
una moglie dispersa
stava preparando la cena
quando è venuto giù il finimondo
ci sono giovani
vecchi
donne con in mano bambini
ognuno cerca qualcuno
e anche se si sa morto
- non si può sopravvivere sotto quella nera colata -
non ci si vuole rassegnare
che almeno il corpo si riesca a recuperare
che almeno il volto si possa ancora seppellire!
Tre bambini si trovano ancora sotto una casa
che più l'aspetto di casa non ha
i pilastri hanno ceduto
sotto l'impeto del fiume assassino
tre corpicini freddi
che aspettano di essere riportati alla luce
c'è chi piange
chi si dispera
chi chiede giustizia
chi se la prende coi politici
che vengono solo quando è ora di chiedere voti...
Ma la maggiorparte di loro invece
sono composti
si mostrano fieri

12

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Salvatore Ferranti il 24/10/2009 18:09
    grazie a tutti!
  • Antonietta Mennitti il 24/10/2009 16:40
    Commovente!
  • Anna G. Mormina il 24/10/2009 11:20
    ... quanto dolore... mi hai molto commossa... un abbraccio!
  • Anonimo il 23/10/2009 21:25
    La natura si ribella all'uomo che ha invaso il suo territorio... rimettendoci di persona!!
    Un bacio
    Dani
  • Patty Portoghese il 23/10/2009 18:12
    Non ancora. Lo farò. Bacissimi.
  • Salvatore Ferranti il 23/10/2009 17:45
    ah si? e l'hai pubblicata?
  • Patty Portoghese il 23/10/2009 17:43
    Muto silenzio tra le rovine.. corpi innalzati fino lassù.. nella luce più lucente.
    Toccante.. anche io ne ho composta una per loro..
    Saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0