username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La mia città

Per il buon D'annunzio
fra i tramonti più belli del mondo
il sole come un rosso biscotto
si tuffa nel mare
con estrema estatica delicata lentezza
mentre l'acqua scivola
fra le reti dei pescatori all'alba
nel silenzio frusciante di eliche quasi ferme
Da piccola raccoglievo conchiglie piene con le dita dei piedi
scavando poco fra la sabbia
tale era la ricchezza dei fondali
e non conoscevo i vicoli stretti
con le vestigia che giungono fino a Sparta
millenni di storia occultati, nascosti
nel profondo mai dimenticati
Ogni bella donna deve temer l'invidia
e l'assalto avido e vorace dei cannibali
Taranto è cascata nella rete
di nuovi pescatori, di frodo
non si è accorta di esser ogni giorno di più divorata
lembo dopo lembo, la terra e il mare
stuprata
dal membro di un mostro tentacolare
di seducente e sedicente promessa
Resta vivo
e supera la barriera molle e imbelle
il canto di una sirena incantata e prigioniera
che innalza preghiere accorate al risveglio
Ritornino le conchiglie piene
e la luce sbiancata
da quel rosso bagliore di morte.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Rino il 09/01/2010 15:56
    Con le tue parole ho rivissuto, a distanza di qualche settimana, la meraviglia di un tramonto rossorossorosso, con sullo sfondo le montagne di Calabria... e la curiosità che trasuda tra i vicoletti, la stessa che anima i quartieri spagnoli a Napoli... complimenti!!!
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/11/2009 09:02
    Parlerò col sindaco per farti premiare!
  • Anna G. Mormina il 05/11/2009 18:08
    "... il sole come un rosso biscotto
    si tuffa nel mare..."

    ... bello questo particolare, bella tutta!!!
  • Ruben Reversi il 05/11/2009 14:25
    la tua citta' dolce giusi è bellissima, nel sedcriverla nel respiro che la anima, brava. bacio ruben
  • Sarah K. il 03/11/2009 10:36
    Bella bella!!!
  • virginia poggi il 31/10/2009 11:42
    ciao giusi, da tarantina ti dico che la tua poesia ha una luce meravigliosa... perchè ho nel cuore il soggetto... ancora di più in quanto vivo lontano. capisco e condivido il tuo rammarico, vederla così è una violenza per chi la ama e l'ha conosciuta nello splendore della sua semplicità. taranto vive nella condanna di coloro che hanno mangiato a sue spese... e non so se ritornerà mai al suo splendore... perchè forse i veri tarantini non esistono più. e quando mi dicono "meridionale", qualunque sia il tono, io so che l'invidia è forte e che puzzerò di sale, orgogliosamente, sempre! la tua poesia ha quel sapore di sale indelebile per chi ama taranto. bellissima poesia.
  • Giuseppe Tiloca il 29/10/2009 21:09
    bellissima la tua città!
  • Fernando Biondi il 26/10/2009 20:26
    purtroppo non c'è più rispetto, nè per la terra, nè per il cielo e tantomeno del mare, l'avidità dell'uomo sta distruggendo la natura.
    bellissima e coinvolgente poesia, bravissima un abbraccio
  • Nicola Saracino il 26/10/2009 20:25
    Non volermene Giusi... non mi sembra una bella poesia, quanto piuttosto la schiuma in versi di un articolo o saggio dove la passione o la rabbia impedirebbero forse un discorso pacato. Però ci hai messo un inserto raffinato: 'Ogni bella donna deve temer l'invidia e l'assalto avido e vorace dei cannibali'. Un affettuoso augurio alla lontana Taranto. Nicola
  • Attanasio D'Agostino il 24/10/2009 18:29
    piaciuta...
    un caro saluto Tanà.
  • Salvatore Ferranti il 24/10/2009 18:15
    bellissima e toccante-brava
  • Anonimo il 24/10/2009 17:15
    Sempre nel tuo cuore Taranto sarà quella che ricordi... non cambierà mai!!
    Un bacio
    Dani
  • Vincenzo Capitanucci il 24/10/2009 16:43
    Ombre e luci di una città... una nuova flora cannibale ed una fauna... di frodo... deturpano il solitario canto di una Sirena.. sarà quella di una fabbrica... o il canto di un ritorno... alla luce di conchiglie piene di vita..

    Bellissima e vera Giusì...
  • Patty Portoghese il 24/10/2009 16:33
    Un'ode bellissima alla tua città di cui vai fiera. Piaciutissima.
  • Anonimo il 24/10/2009 16:27
    Nel 1981 Taranto era una gran bella città è da allora che non la rivedo
  • loretta margherita citarei il 24/10/2009 16:27
    ben scritta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0