PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ma amandomi toccai un cielo di stelle

Guarda
ad occhi
chiusi
dentro
di Te

respira
nel battito
al ritmo
del Tuo sangue

troverai
tutto
quello
che sei

le stelle
del cielo
precipitate
risvegliate
nelle vertigini del tuo corpo
in vertiginose
galassie
roteanti
d'Amore

quelle luci
immaginate

Sublimi
Sognate

M a mai
gioiosa mente
toccate

e molto

molto
di più

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Anonimo il 26/10/2009 22:48
    È meravigliante la capacità che hai ti trascinare nell'interiorità
  • Fernando Biondi il 26/10/2009 20:37
    un bellissimo viaggio nella propria interiorità, un abbraccione
  • Anonimo il 26/10/2009 19:38
    Vincé, sempre gagliardo! Un salutone.
  • ANGELA VERARD0 il 26/10/2009 18:48
    questa poesia è un meraviglioso viaggio interiore alla ricerca delle stelle perdute che aspettano di essere ritrovate. Magnifica
  • cesare righi il 26/10/2009 17:51
    Volevo fare un super commento, ma hanno già detto tutto gli inquilini dei piani sotto
    ciao Vince
  • Anonimo il 26/10/2009 17:01
    .. io ci provo...
  • Anna G. Mormina il 26/10/2009 15:39
    ... ci ho provato sai?... ho chiuso gli occhi e le ho trovate quelle stelle mai toccate e... molto di più... uno stato di Grazia indescrivibile, che vorrei, restasse sempre dentro di me... Meravigliosa,... grazie Vincenzo!!!!
  • Anonimo il 26/10/2009 14:24
    celeste pioggia di stelle che precipita in scrosci di coscienza.
  • Anonimo il 26/10/2009 14:14
    Splendida.
  • Donato Delfin8 il 26/10/2009 13:49
    Bella Vincè

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0