accedi   |   crea nuovo account

Umbria

Ondulanti profili
leggiadri, di verde
ammantati
ove note antiche
risuonano ancora
nell’aria silvestre
e tra i filari
di grappoli al sole
d’autunno fiammeggianti.
Già di santa condotta
preziose cornici
e di sacri silenzi
fedeli astanti
e custodi.

Dal lontano
e discosto mare
l’arido vento si affretta
d’ombra assetato
tra fitti e tormentosi
anfratti di collina
e fauce boscose
di melodiose sommità;
e sul terso gorgoglio
di ruscelli sereni
s’ appressa a placare
la straziante sete.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Bacco e Arianna il 08/01/2012 23:32
    Salve, abbiamo trovato molto bella la sua poesia sull'Umbria rispecchia il territorio e i suoi momenti magici. Complimenti e grate per aver dedicato un pensiero alla nostra regione.
    Case Vacanza Bacco e Arianna di Cascia
  • michela zanarella il 27/06/2008 18:05
    la stupenda Umbira, l'ho visitata in modo dettagliato ed è un incanto, ci devo assolutamente tornare...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0