username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

I vincitori

Ha vinto "lei"che con le sue corde invisibili
ti manovra come un burattino.

Hai vinto tu che con il tuo narcisismo e
ostentata sicurezza sperimenti l'amore.

Ho vinto io che serenamente ho gettato la spugna
uscendo da questo gioco di cui non ho mai compreso le regole.

Hanno vinto "loro" i nostri corpi
che per istanti eterni si sono conosciuti, amati e ritrovati ad essere una cosa sola.

Ora ringrazio questo sole che con il suo calore mi anestetizza.
Ma il dolore urla e risuona in tutte le mie viscere.
Domani forse mi parlerà soltanto, poi comincerà a sussurrarmi e appena uno più grande prenderà il suo posto non sentirò più male.

 

4
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Francesca La Torre il 15/01/2010 14:15
    Bellissima molto ben descritta la finw di un amore, ma anche se c'è dell'amaro, cè ugualmente la speranza per un amore magari più grande. Piaciuta molto.
  • elio roberto rinaldi il 14/11/2009 16:26
    ok
  • augusto villa il 08/11/2009 13:45
    Bella, non mi è facile dire il perchè... Forse perchè sento "il senso di accettazione della vita" per quello che è...
    Questa accettazione trasmette serenita'.
    Ciao!
  • Donato Delfin8 il 27/10/2009 11:45
    piaciuta
  • Len Hart il 27/10/2009 11:42
    great!!!
  • Salvatore Ferranti il 27/10/2009 11:19
    bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0