username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un boccone

prendo il tuo pregiudizio
sul palmo di mano
lo accarezzo
con la parola sarcastica
e con le altre parole
tutte di plauso, festose
tanto non capisce e
pavoneggia ancora
balla in punta
mie dita, sue gambe
primadonna
un cigno
su palmo di mano, lago
rido di rabbia
stringo il pugno
e lo ingoio

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • ELISA GINANNESCHI il 06/09/2009 14:36
    bella.. direi.. rabbiosamente sarcastica
  • Sabrina Del Prete il 25/05/2007 16:48
    bellissima... mi piace il ritmo che hai usato. Reale e nuda come la realtà.
  • Simone Sansotta il 20/10/2006 18:38
    ottima descrizione, scarna ed efficace
  • Carlo Diana il 18/10/2006 16:45
    grazie ivan.
    il complemento oggetto non cambia mai, è sempre "il pregiudizio". Poi diventa soggetto, fino a rappresentare un cigno che balla nella mia mano:

    Balla in punta ( delle) mie dita (quasi fossero le) sue cambe, (come) un cigno su palmo di mano, (che ricorda un) lago.

    So di essere spesso ermetico ad anche un po' compresso, caratteristiche che di sicuro non dispongono alla chiarezza.
  • Ivan Iurato il 18/10/2006 16:03
    Piaciuta, attento ai pronomi pero'... mi sembra che all'inizio ti rivolgi a lei direttamente(prendo il "tuo" pregiudizio) e poi cambi in "sue" gambe... a meno che tu non ti rivolga a due persone distinte e separate ed io ho inteso male.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0