username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dopo il temporale

Ali di farfalla
arcobaleno rincorre
leggera su raggio di sole

risplende la goccia di pioggia
sul giovane filo d'erba
si piega e tramuta la luce

un ponte sospeso
cerniera di terra racchiude
l'azzurro del cielo

coccinella gioiosa s'invola
e quadrifoglio dispensa fortuna
sinfonia il vento regala

in questa umida terra
rinvigorisce la vita
volando leggera farfalla

riposa sul raggio di sole
che arcobaleno dipinge
e osserva il suo mondo:

che bella la Terra!

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 29/10/2009 07:50
    Scorre fresca come una mattina di Primavera. 5 stelline
  • Anonimo il 29/10/2009 00:18
    Bella, complimenti Cesare.
  • Fabio Mancini il 28/10/2009 22:15
    Ancora non mi è capitato di leggere di un tipografo che si converte e diventa francescano. Bene, leggendo questi versi, percepisco questa certezza. Ma, no! Scherzo! Semmai si tratta di un tipografo sereno in pace con se stesso, con gli altri e con in mondo! Bella e piacevole. Con ironia. Ciao, Cesare. Fabio
  • loretta margherita citarei il 28/10/2009 21:09
    sorbole mi hai fatto pensare alla primavera
  • Giuseppe Bellanca il 28/10/2009 17:54
    Bella!
  • Len Hart il 28/10/2009 16:57
    great!!!
  • Salvatore Ferranti il 28/10/2009 12:27
    Poesia leggera, come il vento che accarezza la terra ancora umida di pioggia...
    un abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0