username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Backup

Sono qui,
con le mie prorità azzerate
e la penna che mi hai regalato
come arma di suicidio.
Scrivendo mi ubriaco,
mi avveleno,
cado e mi rialzo.
Ed io sono qui,
immobilizzata in questo
dinamico tempo:
cerco di leggermi dentro.
Unico dogma
è l'amore che ho per te.
Mia luce, mio cammino,
mia spada e mio scudo.
E per te
son amore, amore,
amore, amore
e poi?
Notti insonni
dinanzi ad un monitor:
tu mi parli di sublime..
ed io ti racconto della
mia eternità.
Si nutre di lui.
Egli però, digiuna...

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0