PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lo furibondo Silvo - III parte

Ma lo
cavalier nostro
gagliardo e tosto,
sconfitta alcuna
conoscer nun abe.
Solo
a lo crater
de lo Vesuvio
presentarsi
fia.
'Na dama
de nero
vestita
a lui
presentarsi
senza niun
rispetto.
- Bona donna,
se nun
de persona
de fama
conoscer
la mea nomena
fia.
- So chi sei
e cosa cerchi!
Ma qui
niun senno
perso est.
Se costante
et imperterrito
sei tu
a lo Etna siculo
giunger
fia,
a lor
de codesto
perso senno
chieder
puote.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • silvana capelli il 02/01/2012 09:29
    si dice: " Beati i ricchi, beati i forti e i potenti." ma, saranno davvero contenti? Il nostro amaro un giorno, sarà mutato in allegria!!! bravo Don... un caro saluto!
  • Laura Raggio il 31/05/2011 14:05
    Complimenti... cioa.. cioa
  • cesare righi il 01/11/2009 18:07
    eh eh ora l'epilogo
  • loretta margherita citarei il 31/10/2009 19:08
    dal frutto si vede l'albero, caro pompeo, un prumo non può dare mele
  • stefania saglioni il 31/10/2009 18:42
    Ma è lui che ha perso il senno o siamo noi che non lo ritroviamo più? Se lui è là... forse è l'Italia intera che deve cercar per vulcani il senno perduto.
  • alice costa il 31/10/2009 16:51
    ... il cavalier non si perderà d'animo... in Italia qualche altro vulcano attivo dove ricercar il senno c'è ancora.. poi avrà a disposizione il mondo intero!!!!
    belle...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0