username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Halloween

Notturno, cammino argini di fango
a consumar le suole.

In una vita che è scherzo, manciata di coriandoli
sento le mie campanelle.

Ho la lebbra
la lebbra dell'anima.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

18 commenti:

  • GUIDO EDOARDO ORBELLI il 03/10/2010 10:57
    lezionario per l'anima direi
  • Anonimo il 26/01/2010 22:53
    un anima che sfugge alla lebbra attraverso versi che devono continuare ciao Augusto
  • fabio amato il 30/12/2009 21:52
    Bella
  • karen tognini il 30/12/2009 14:38
    bella... vreamente!!!
  • alessandra gazzi il 21/12/2009 07:57
    pesante, un macigno dello spirito. molto ma molto ma molto bella!
  • Donato Delfin8 il 10/12/2009 14:29
    Piaciuta
  • Cinzia Gargiulo il 11/11/2009 20:40
    Mentre gli altri nella notte di Halloween scherzano e lanciano coriandoli la tua anima soffre al punto da farti sentire un lebbroso... Poesia intensa e sofferta!
    Bravissimo!
    Baci...
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/11/2009 18:42
    Una festa pagana inserita alla vigilia della nostra Ognissanti, sarà per questo che il bravo Augusto scrive <cammino argini di fango a consumar le suole>?!
  • Andrea Ortelli il 07/11/2009 22:23
    Bella augusto, lascia intendere tanti modi di pensare ad helloween
  • Anonimo il 05/11/2009 12:06
    Quest'anima che tanto soffre dev'essere curata e protetta.
    Trova il "medicinale" giusto e vedrai che potra' guarire.

    Bellissima Augusto.
  • Anonimo il 04/11/2009 17:30
    Stupenda. Ho la lebbra dell'anima.
  • Antonietta Mennitti il 03/11/2009 13:09
    Complimenti poeta dell'anima!
  • nicoletta spina il 02/11/2009 22:52
    In pochi versi sai trasmettere tutto il tuo sentire.
    Sei grande, pur lebbroso nell'anima, ma poeta nel cuore.
    Un abbraccio
  • Dolce Sorriso il 02/11/2009 10:56
    bravo Augusto... sempte emozionante leggerti
    un abbraccio
    Anna
  • Tony Golfarelli il 02/11/2009 09:52
    Bella nella sua tristezza...
  • Vincenzo Capitanucci il 02/11/2009 08:10
    Molto bella Augusto... consumar le scarpe... finchè le suola non diventeran di vento...

    Ho la lebbra alle labbra... un mal.. in voce d'anima...
  • loretta margherita citarei il 02/11/2009 04:59
  • Anonimo il 01/11/2009 23:48
    Una lebbra che la mia anima conosce
    ecco perchè tendo la mano ora e sempre per sempre
    nonostante combatto con te, anche soffocando il mio male
    perchè l'amore amichevole è grande, forte ed è capace di duellare contro tutto e tutti...
    Magari avessimo la possibilità di poter passeggiare nella notte insieme a consumar le nostre suole... ma insieme
    amico caro
    forse questa lebbra non si sentirebbe così vincitrice...
    MERAVIGLIOSA
    amo il tuo scrivere, con pochi versi racchiudi tutto un pensiero, tutto un dolore.
    Un abbraccio azzurro Augusto
    ti voglio bene
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0