username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Quando ti guardo

Sarai l'innocenza
Di cui i tuoi occhi mi parlano,
la sincerità che di te ora temo
quella parola che dalle tue labbra
bramo.
E sarebbe abbastanza
Ogni minuto sul palco seguirti,
nell'ammaliante mascherata
boati di applausi lanciarti
se tra tutti, un bacio castano
a me riserveresti!
Una perla di passione
Tolta al fondo del mare
Splende sulla riva del palco,
un senso di disarmo
nel mio cuore incantato.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 12/11/2009 19:14
    romantico.. una romantica e dolce lirica... bravo
  • Ethel Vicard il 11/11/2009 15:37
    "La ballerina uscì da dietro le tende rosse al suono della musica che avrebbe guidato i suoi passi. Silenzio nella grande sala del teatro dove tutti gli spettatori attendevano quel momento per vedere la sua leggiadria spandere profumi d'argento nell'aria, tutti tranne uno. Lui era seduto sul fondo della sala, riusciva a guardare perfettamente negli occhi nonostante la grande distanza, quegli così grandi e belli che aveva amato fin dal primo momento. Riusciva a carpire ogni leggero movimento delle piccole labbra dalle quali aspettava le parole che gli avrebbero cambiato la vita. [...]
    Lo spettacolo volse al termine... gli sciami di applausi stavano per levarsi ma lui, ancora una volta, andò via qualche istante prima della fine. Come ogni sera, alla fine di ogni spettacolo... non riusciva a sopportare la vista della donna che amava regalare sorrisi e mandare baci alla folla in delirio, sapendo che in nessun modo quelle labbra sarebbero potute appartenergli..."

    ... =) mi è piaciuta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0