PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Verso il mattino

ansimante verso il letargo
sperando sia ferocemente padrone
mi sono ritrovato
il volto gonfio,
le mani pesanti
e il cuore
c'è uno spazio nuovo
che vuole sospendere tutte le contrattazioni
nelle mani stringo ancora
uno strano mucchietto di peli arruffati

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0