accedi   |   crea nuovo account

Diorama

Sagome non ufficiali
respirano il primo mattino
tra tinte di verde
e l'opaco sole
di una città straniera.

Gradini di marmo
le sorreggono
tra sorsi di caffè
amari e giorni d'esilio,
d'identità sradicata.

Un'alba lontana
ancora non le solleva;
fortemente prigioniere
di recenti crepuscoli
e freddi risvegli.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0