username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Libertà

La libertà
è il nostro pane quotidiano.
Chiudiamo gli occhi
per non soffrire
e moriamo di fame.
Di sete non possiamo
sopravvivere.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Isaia Kwick il 05/05/2010 05:37
    Ermetica, descrive una societa' in stato confusionale.
  • Anonimo il 02/03/2010 14:53
    Piaciuta molto, si!
    Brava Alessandra.
    Ciao, B. Roses.
  • roberto volpe il 25/11/2009 21:11
    particolare, piaciuta...
  • Anonimo il 03/11/2009 23:55
    La conservo è veramente grande.
  • Anonimo il 03/11/2009 22:21
    Una poesia che fa riflettere. Mi è piaciuta molto. Ciaoooooooo
  • Alessandra Solaro il 03/11/2009 21:56
    veramente io intendevo proprio la libertà... La libertà di essere noi stessi. Però spesso e volentieri chiniamo il capo davanti a tante cose e le accettiamo snaturandoci perchè crediamo che non si possano cambiare. Sottovalutando noi stessi e quello che potremmo fare solo se... È vero si paga un prezzo altissimo a lottare fino in fondo e per questo preferiamo morire lentamente operando le scelte più facili, quelle socialmente più accettabili dalla comunità. Però la sopravvivenza, il trascorrere lento dei giorni in attesa che qualcosa cambi ci lascia con l'amaro in bocca perchè in fondo sentiamo che quella non è VITA.
  • Fabio Mancini il 03/11/2009 09:53
    La sopravvivenza è la totale assenza di emozioni. Non vita, quindi. Hai assimilato il concetto della libertà probabilmente con altre cose, quali: il senso di fratellanza, rispetto, amore. Ma la libertà è altro. La libertà è scegliere chi essere e cosa fare. Ma qui si apre una varagine: chi è colui che nella vita riesce veramente ad essere ciò che vuole? Qual'è quella società talmente perfetta da assicurare ad ogni cittadino il lavoro secondo le proprie inclinazioni? Resta la fame e la sete di giustizia. Fabio.
  • Salvatore Ferranti il 03/11/2009 09:52
    bellissima questa poesia, cara Alessandra.
    Un abbraccio.
    é vero, di sete non possiamo sopravvivere

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0