username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dietro le maschere

So che l'altro non mi vede
così stacco l'anima al mio "io".
Persino quando m'addormo:
adagio la maschera del giorno
accanto al fiato della notte
poi, sopra
incastro quella delle ore
su quella dei minuti
per nascondere meglio
questa mia disarmonia.
Lascio che la maschera notturna
Guardi, inabile, quelle del suo ieri:
sconosciute senza corpo
accanto alla malinconia.
E
getto via
la maschera della notte
per mascherare gli occhi ai miei sogni.
Poi
la maschera del sogno
guarda se stessa
mentre va a smascherarsi

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 05/11/2009 08:26
    Gioco di maschere.. in un carnevale infinito...

    Piaciuta molto... Anna Maria...
  • Anonimo il 04/11/2009 23:54
    molto bella, non è facile giustificare l'evolversi di una giornata passata nel solo tempo di una notte, perchè padroneggia il sonno e non da spazio al confrontarsi se è bianca o nera. ciao Salva.
  • loretta margherita citarei il 04/11/2009 21:26
    veramente bella
  • vasily biserov il 04/11/2009 20:17
    il mio spettacolo è finito... applaudite se vi è piaciuto
  • laura marini il 04/11/2009 19:03
    ognuno indossa una maschera per mostrarsi alla società
  • Anonimo il 04/11/2009 17:42
    Recitiamo la nostra parte sul palcoscenico della vita

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0