PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dopolavoro

Ogni sera
accendo il motore ed aspetto.
Penso.
Adesso ci vedo.
Semafori,
luci sfocate,
23 km;
arrivo e scendo,
guardo in alto quella finestra.
Luce bianca,
forse la tua sagoma;
non sempre ci sei.
Mi piace vederti anche se non ci sei.
Apro
cammino
è arrivato
salgo
ecco mi guardo
si chiudono dietro di me.
Sono dentro
questa casa bianca
senza fiato
mi vedo vuoto nella nebbia
smarrita la luce.
Fumo
la tua immagine nella mia mente.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • laura cuppone il 10/11/2009 22:40
    malinconica.. sognante.. fumosa...
    bella
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0