PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Oro

Non ho bisogni
non soffro
desiderio
m'ispirano quei cumuli di grigio
e il dio sole
quando compare

Comprendere
finalmente
qualcosa sempre rivelato
in fondo
da quel sorriso onnipresente
da quelle mani
intorno alle mie

Se sono
Amore
non posso
morire
né vivere
d'altro

L'imbeccare
il sopraffarsi
il tacersi
il negarsi

Di pietra
è il pianto
sulla pietra stessa
e la mano
attraversa
l'anima
nella carezza

Sferzate
di spine
e carne
di corolla

Impercettibile
pulviscolo
di polline
il polpastrello
possiede
l'oro
dell'Alchimista

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Stefano Bacci il 20/03/2010 14:59
    Bellissima! Le ho dedicato questa fotografia: http://www. flickr. com/photos/l_absinthe/4447948980/
    Grazie e ciao!
  • laura cuppone il 06/11/2009 12:11
    Vinci...
    grazie dolce amico

    Laura
  • laura cuppone il 06/11/2009 12:11
    grazie Bruno...
    Laura
  • Anonimo il 06/11/2009 08:18
    Ciao Lauretta, bella questa tua.. ricerca costante dell'anima. Ciao!
  • Anonimo il 05/11/2009 22:36
    La tengo è Meravigliosa.
  • laura cuppone il 05/11/2009 20:45
    grazie infinite dolci amici...

    dubbio e dilemma... o solo forse
    la consapevolezza di poterlo guardare
    agitarsi in onde
    tenendo in mano polline
    cioè
    eternità...

    a volte siamo già
    ma non ci siamo ancora
    visti...

    un abbraccio
    Laura
  • Anonimo il 05/11/2009 17:01
    bella bella bella!
  • Giuseppe Bellanca il 05/11/2009 16:35
    Bellissima la conservo... ciao Giuseppe.
  • giusi boccuni il 05/11/2009 14:45
    mi avvicino o lo sfuggo? il dilemma amoroso... arrendersi all'oro, cosa non facile...
  • Dolce Sorriso il 05/11/2009 12:51
    SE SONO AMORE NON POSSO MORIRE... BELLA!
  • Giorgia Spurio il 05/11/2009 12:42
    bella.
    musicale, belle figure retoriche quelle del suono, è bello dare musicalità alle parole.
    belle metafore il tutto per trafiggere la mente del lettore iniettandogli il dubbio di un amore.
  • Anonimo il 05/11/2009 11:08
    Parole che mi hanno presa. Mi sono emozionata. Brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0