username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il dolore dello sposo

I fiori del buio
baciarono il respiro
delle anime del silenzio

La luna cantò
come un rintocco nell'eco
Lirico suono di voce
che si perde nel diafano essere
Ali che si aprono
e piume fantasma si perdono
cadendo come foglie
che urlano in segreto

Il vento cercò la sua sposa
Il suo soffio cercò il suo corpo
E la trovò come rosa morente
distesa sul cemento

Fu amore staccato dall'albero
Fu linfa che gocciolava lenta
come sangue dal rubinetto

Raccapricciante dolore
di chi amava il suo amore

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Dolce Sorriso il 23/04/2010 22:30
    stupenda...
    semplicemente brava
  • Anonimo il 10/11/2009 22:00
    È bellissima!
  • Anonimo il 07/11/2009 17:24
    CIò che rende la tua Poesia diversa rispetto ad altre, non sono tanto i contenuti ma il fatto che li esprimi attraverso una forma enigmatica, per la quale ogni verso sembra nascondere un significato sotteso e difficilmente interpretabile secondo un'unica prospettiva. La mancanza di punteggiatura, poi, sembra avvicinarti allo stile di Joyce! Baci e complimenti
  • Anonimo il 05/11/2009 22:12
    Bella.
  • Vincenzo Mottola il 05/11/2009 10:54
    Si, si, abbiamo capito che sei brava... Hehehehe... No, davvero, brava, mi piace il tuo stile e la consapevolezza che hai delle parole, ma forse a quest'ora l'hai già capito!?! Dovrei smetterla di commentare tutte le tue opere, o magari commentare solo quelle che non mi piacciono... mmm... vabbé, continua così, ciao.
  • Salvatore Ferranti il 05/11/2009 09:45
    poesia molto profonda. da rileggere con calma e apprezzare.
    brava
  • loretta margherita citarei il 05/11/2009 09:33
    ben scritta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0