PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ad Angela

Come limpido rio
discende rapido dal pendio
così la gioia, l'allegria
irrompe dal tuo io
e, scusa, se attingo anch'io.
Come corolla di rosa
che s'apre alla rugiada mattutina,
le tue labbra cremisi
si schiudon al sorriso.
E gli occhi?
due fulgide stelle,
veramente belli,
tradiscon emozioni
a mille a mille,
ora allegri, ora maliziosi,
ora languidi, ora luccicanti.
Amo il calore
del tuo cuore,
la tua sensibilità,
l'intellettualità.
Ciò che mi turba
sono i tuoi piccoli
seni, turgidi, gemelli,
la sinuosità del corpo,
quell'incedere flessuoso,
quelle curve,
l'armonia dell'insieme.
In fondo al mio cuore,
forse, ti amo

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Angela Carla Desimoni il 22/03/2007 23:04
    Armando... non sono io quell'ANGELA, vero?
    Non mi ritrovavo... ))
    ))
    Le votazioni sono tutte alle stelle...
    È grande sentimento... od hai elargito... bustarelle?
    SCHERZO!
  • Simo Salsera il 25/10/2006 20:39
    bè.. direi che in fondo al cuore... forse la ami

    simo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0