username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dei miei morti

Al cimitero non c'è nessuno oggi
non ci sono morti per me
che cammino dritto
con due mazzi di fiori in mano
la gente si accalca
mette lumini
sistema vasi
accorre ad abbracciare parenti
io vago senza meta
da più di un'ora ormai
per viali di cipresso
non so perchè sono venuto
in questo luogo di dolorosi ricordi
se non trovo subito
un po' d'acqua
queste rose finiranno per abbattersi
e non voglio che crolli il loro collo
a causa mia
mi siedo sui gradini di una cappella
ancora in costruzione
non m'importa di sporcarmi
piedi e poi altri
mi passano davanti
e profumi e parole
e ragazzini dalle dita intrecciate
non so cosa aspetti ad andarmene
non ci sono morti per me
il cimitero è un deserto
tutti i miei cari persi
abitano altrove
fuori da questo cancello
qui ci sono solo i loro resti
sepolti dietro lastre di marmo
per un tragico errore
perchè i miei morti
vivono con me
all'aria aperta
loro mi vedono
e io li saluto
ogni giorno...
E allora
cosa ci faccio ancora qui
in mezzo a chi sa solo piangere
e lucidare loculi?
Sarà che m'ero confuso
regalerò questi fiori
al primo che passa
poi me ne tornerò in città
non è giusto
che proprio oggi
io li lasci da soli
i miei cari morti
sono sicuro
si staranno già chiedendo
che fine io abbia fatto
mi alzo
e mi faccio largo
controcorrente

 

0
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 24/02/2014 00:11
    Molto apprezzata.. complimenti.

7 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 08/11/2009 08:11
    Bravissimo Salvatore... ci riporta alla domanda... dei sepolcri di Foscolo... sicuramente son vivi in noi... basta chiudere un attimo gli occhi... e rivedi i loro volti... i loro sorrisi... i loro gesti... le loro parole... siamo la loro tomba.. vivente... di un eterno amato ricordo...
  • Don Pompeo Mongiello il 07/11/2009 20:59
    Sono d'accordo, vedi ad esempio la mia - Commemorazione. Comunque una poesia, la tua, ben scritta, bravo.
  • Anonimo il 07/11/2009 17:14
    è vero.. lì non c'è nessuno... vivono in te e tu in loro.. bellissima
  • Anonimo il 07/11/2009 17:07
    È vero quello che dici, anch'io sento i miei cari sempre presenti, con le loro mani apoggiate alle mie spalle... al cimitero pure io non trovo mai nessuno!!!
    Ti bacio
    Dani
  • Dolce Sorriso il 07/11/2009 16:09
    piaciuta molto
    bravo
  • Anonimo il 07/11/2009 14:49
    piaciuta.
  • Patty Portoghese il 07/11/2009 14:04
    Controcorrente.. per molti la forza di resitere al dolore sta proprio li', caro amico, nel portare un fiore in quei posti sacri dove riposano in pace. Poi.. sappiamo che stanno sempre con noi, dovunque noi siamo.
    Buona domenica!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0