accedi   |   crea nuovo account

Na tradizione dell'Umbria mja

Se usa ancò
da le parti mja,
fa a bruschetta.
Nun ce vole tanta fantasia,
der pane caserecciu se pja
na fetta,
se lascia andorà sur focu,
ancò calla s'arcaccia,
sopra ce se struscia,
na becca d'ajo
co a buccia,
s'accunnisce co l'ojo,
quillu vonu
delle parti nostre,
de sale, un pizzicu,
ce ne vole pocu.
È na pietanza,
antica quanno a fame,
quanno a jente era povera,
a mala pena cia
lo pane.
Mo li tempi
so cambiati,
ce semo raffinati.
capita de magnalla
anco allu ristorante,
de sarzette pe connilla
ne so state fatte tante,
co e melanzane, funghi e pipiruni,
cià un gusto prelibatu
se sopra ve mettono l'ojo tartufatu.
Ma a morte sua,
è a ricetta originale,
soprattutto d'invernu,
quanno ce s'artrova in compagnia,
de sera,
attorno ar focolare
e ridenno, s'abbrusca er pane,
cunnillu poi come convene,
ner ricordo de a tradizione,
accompagnannola cor vinu,
che scalla più de a fiamma der camminu.
Pare che der giorno spariscono e pene,
quanno ce se mette poi a scherzà,
sur fatto de non mette troppu l'ajo,
se no succede
er guaio,
se un bacio d'amore devi da dà,
se s'arsente nell'alito arfiatatu
po scappa via l'innamuratu.
Fra na risata, na chiacchera,
scorre a sera,
veloce vola l'ora,
nu se sente er freddo de fora,
ne er gelido ventu,
quanno l'animo è sirino e contentu.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Marcelllo Barbuscio il 09/11/2009 13:48
    Fantastica Loretta... io l'ho mangiata in quella trattoria sopra S. Eraclio... mi pare si chiami Cancelli, ci sta pure na chiesa. Leggendo questa tua mi è pure tornata in mente la bruschetta che si fa in Calabria con il pane a fresa dura, ma il risultato è uguale; una delizia ruspante. Gnam gnam e rignamete... Marcello
  • Anonimo il 09/11/2009 13:02
    è stuopenda.. anzi stupendissima bravissima
  • Attanasio D'Agostino il 09/11/2009 11:07
    la bruschetta vera, è come l'amore del cuore,
    rende l'animo sereno e fa scorre l'ora
    Un caro saluto Tanà.
  • Anna G. Mormina il 09/11/2009 10:34
    ... hai ragione l "MORTE SUA" è la ricetta originale!
    bellissima!!!
  • Giuseppe Bellanca il 09/11/2009 09:13
    Bellissima, sei grande e diamoci un bacio anche con l'aglio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0