PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ritmo vitale

Rabbioso,
sferro
un pugno
contro
il muro.
Gioioso,
salto
e rido
come
un matto.
Voglioso
ti possiedo
bestialmente.
Straziato
dal dolore,
piango
e grido
a più
non posso.
Questo
è il ritmo
della vita!
Al fin
la morte
tutto
fermerà.
E sarà
gelo
ed un'immota
tomba
e niente
più.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 11/11/2009 09:43
    Letta d'un fiato. Dal nascere al morire un pochi versi: splendida!
  • Cristiano Stella il 11/11/2009 08:57
    già, l'arco ascendente, discendente della vita...è vero alla fine la morte tutto fermerà... ma se sappiamo che è cosi è meglio giocarsela fino in fondo, la vita, con gusto... grazie fiscanto, mi hai ridato la voglia di scrivere... un po' è merito tuo, sai la voglia di competere mi fa bene...
  • Anonimo il 09/11/2009 23:28
    Espressioni di vita. Bravo.
  • Anonimo il 09/11/2009 21:41
    una botta di vita. piaciuta
  • Anonimo il 09/11/2009 15:24
    .. ed ora che sono vivo è il momento di gioire, amare, soffrire... bellissima!!
    Ti abbraccio
    Dani
  • loretta margherita citarei il 09/11/2009 15:19

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0