PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Riso antico

E mentre correva
Il carretto,
acciaio su ferro
stridente,
ridevo e sognavo.

Era un cestino di carta
il sogno mortale
del poeta cantore.

Era il seme bruno
maturato al sole
un pugno sul muro
il ricordo di bimba.

Rideva il mio cuore,
sapeva di mare
palestra di odori
estate lontana.

E rubavo ghirlande
(biondo ferino)
di sangue e terra
regalo amaro,
e sussurravo
tra rovi acerbi
parole di riso antico.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • francesca cuccia il 12/11/2009 19:32
    Bellissime parole molto brava.
  • Antonio Pani il 12/11/2009 18:29
    Racconto di momenti vissuti, descritti con alcune belle alcune immagini. Sentita ed evocativa. Apprezzata. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti. A rileggersi, ciao.
  • Vincenzo Capitanucci il 10/11/2009 09:14
    Bellissima... Isabella... rideva su riso antico... il mio cuore... sul ricordo... di un viso di bimba...
  • Anonimo il 09/11/2009 23:18
    Brava.
  • loretta margherita citarei il 09/11/2009 18:45
    molto ben sccritta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0