username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

[Senza titolo]

Penetrano irruenti nel mio spirito
Ombre svolazzanti
Come falene danzano veementi
Intorno al mio cuore
Sedotte dalla "luce" della mia pena
Castigo tremendo imperversa in me
La tua ira strugge la mia pace
Prigioniera dell'Amore che per te ardisco
Mi hai condannata ad un ergastolo indebito
Senza possibilità di perorazione
Si strugge il mio cuor per Te
Spiriti tormentosi annichiliscono il mio senno:
Tu ed un'altra donna... per obliare la mia figura?
... chissà

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Sergio Fravolini il 09/04/2010 08:34
    Chissà se gli spiriti tormentosi imperversano nella luce che appannata imprigiona l'amore mai visto.

    Sergio
  • TIZIANA GAY il 25/01/2010 13:06
    non viverlo come ergastolo... baci
  • Giada.. il 12/11/2009 13:39
    molto bella, si legge il tuo dolore, coraggio
  • Salvatore Ferranti il 11/11/2009 22:17
    una poesia sull'amore perduto, davvero emozionante, e sentita. brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0