accedi   |   crea nuovo account

San Martino

Lo suo
stesso nome
legato
era
a lo Marte guerriero.
Ma ancora
soldato
che fosse
e di ronda
per giunta,
vedendo
un canuto
e tremante
poverello,
non esitò
a spaccare
il suo mantello
in due
con la spada
e dal suo
maestoso cavallo
offrirne la metà
a costui,
lo stesso Cristo
in sogno
il giorno dopo
la indossava
e a lui
sorrideva
amorevolmente
e con dovuta
riconoscenza.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Giuseppina Iannello il 08/12/2009 09:40
    Bravo, si risvegliano dolcissimi ricordi.
  • alice costa il 13/11/2009 20:06
    descritta benissimo questa leggenda che un tempo la maestra. l'11 novembre ci spiegava... altri tempi...
    bravo..
  • Vincenzo Capitanucci il 12/11/2009 15:30
    Bravo Pompeo... l'11-11.. l'Amore dividendosi in due... si fa 1...
  • Anna Maria Russo il 12/11/2009 11:00
    nobile di cuore San Martino...
  • Cinzia Gargiulo il 11/11/2009 20:58
    Bravo a ricordare la leggenda di San Martino!
    Ciao...
  • Anonimo il 11/11/2009 18:20
    un bellissimo pensiero a un Nobile santo. ciao Salva.
  • M. Vittoria De Nuccio il 11/11/2009 18:08
    Non conoscevo questa leggenda che magistralmente è stata messa in versi, nell'originalità che Le appartiene.
  • Kartika Blue il 11/11/2009 17:18
    San Martino è il patrono del mio paese quindi ti ringrazio di questa bellissima poesia a lui dedicata!!
  • loretta margherita citarei il 11/11/2009 16:40
    la leggenda mi correggo
  • loretta margherita citarei il 11/11/2009 16:39
    la leggenda mi correggo e chiedo scusa
  • loretta margherita citarei il 11/11/2009 16:39
    bella la geggenda bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0