PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Hitler

vedo verdi montagne
attraverso un cielo
cremisi di iracondi pensieri
immersi in menti contorte
che bramano morte.
i veicoli sogghignano
alla vista dei senza più nulla.
il mondo tace, vige l'omerta.
piove, si odono martelli che sradicano
il male.
e ad un tratto
così com'era nato morì
di sua volontà, sottoterra come i vermi
con colei che amava

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Salvatore Ambrosino il 19/06/2010 07:45
    mai più ritorna, ma restano ancor i danni
  • lisa masi il 13/11/2009 18:33
    certo hitler è morto ma mai veramente ancora oggi possiamo notare il male che ha fatto e nulla avrebbe mai potuto punirlo adeguatamente data la gravità delle sue azioni corrotte, grazie dei commenti
  • Anonimo il 12/11/2009 17:12
    Ignominia mai cancellata, che i vermi distruggano una mente corrotta.
  • loretta margherita citarei il 12/11/2009 15:26
    ha seminato al vento, ancora oggi alcuni seguaci fanno tempesta, mai più simili figuri.
  • Patty Portoghese il 12/11/2009 15:00
    Accidenti qual poesia!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0