accedi   |   crea nuovo account

Metamorfosi

Infinito il tempo
che lacera e muta.
Infinito il respiro
che segue con amore
il declinar del corpo.

È il momento
di perder foglie...
... stringersi al cuore
dell'amore e...
pianger dentro
l'enigma cosmico.

il primo freddo
della futura lapide
colora la mia pelle
con essenze di nulla.

Dopo anni solari
arriva con tuoni e dubbi
l'autunno...
... le cellule-fiori appassiscono.

Tutto muta e anch'io...
... vago in questa fredda stagione
sperando Metamorfosi Divina.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Donato Delfin8 il 05/11/2009 23:01
    buona riflessione.
  • loretta margherita citarei il 30/10/2009 06:06
    originale
  • Bonni il 29/10/2009 17:23
    non mi piace il ricordo ai puntini di sospensione
  • Mario Petta il 27/10/2009 20:51
    Semplicemente a bocca aperta!!! Complimenti davvero, chiunque tu sia...
  • Mirka Naldi il 27/10/2009 17:50
    non è male, anche se tutti quei "..." non sono da me particolarmente graditi
  • Fabio Mancini il 27/10/2009 15:38
    L'io nel contesto naturale, sotto il riflesso della luce divina.
  • GIUSEPPE DENTI il 27/10/2009 10:48
    bene espressa forte ed emozionante

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0