accedi   |   crea nuovo account

La foglia

Breve e muto
l’anomalo percorso
senza briglie
in sussulti nervosi.
Finalmente libera
nel volo dell’addio:
danza senza ritmi
dimentica del coro
della grande chioma,
ripudio ribelle
di linfa padrona,
mano aperta
nell’ultimo amplesso
con il vento.
Non cade:
la discesa scivola
a carezzare il suolo.
Si accartoccia sazia
e sotto il passo
si sbriciola l’anelito.
Non è gemito, la voce,
ma grido vincitore:
ladra consapevole
di feconda passione.
Incantato ammira,
sedotto, l’autunno.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Attanasio D'Agostino il 05/06/2011 17:46
    il volo di una foglia mentre lascia la chioma della vita
    per donarsi di nuovo in una feconda passione
    Anna hai descritto un elogio alla natura
    semplicemente stupendo un
    un caro saluto
    Tanà.
  • Maria Rosa Cugudda il 05/06/2011 17:38
    Apprezzata e gradita particolarmente,
    bella e ben stilata.
  • Anonimo il 01/06/2011 20:51
    una bella poesia... brava
  • Roberto Tommasi il 24/01/2011 09:50
    Veramente splendida, complimenti!
  • Anonimo il 13/04/2010 19:00
    Meravigliosa... non ho parole.
  • Donato Delfin8 il 05/11/2009 23:25
    belle immagini.
  • Minalouche TS Elliot il 03/11/2009 21:28
    davvero bella, immagini poetiche di una foglia che cade.
  • loretta margherita citarei il 29/10/2009 06:56
    molto aggrazziata nei versi
  • Fabio Mancini il 27/10/2009 15:42
    Carina, gradevole.
  • Len Hart il 27/10/2009 12:06
    bella, mi piace il rapporto vita-passione-morte
  • GIUSEPPE DENTI il 27/10/2009 10:55
    poco rispettosa del tema

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0